Le famiglie di cantori della Zillertal: i Rainer e gli Strasser

Cantori tirolesi della natura e della patria

Dalla valle Zillertal, in Tirolo, due famiglie si misero in viaggio per portare nel mondo la musica popolare del loro paese, e riscossero successi entusiastici da Lipsia a New York e a San Pietroburgo: la famiglia Rainer di Fügen e i fratelli Strasser di Hippach. Furono fra i fondatori e fra i più noti rappresentanti del canto tradizionale tirolese della natura e della patria. Nel loro repertorio era incluso anche il canto di Natale “Stille Nacht! Heilige Nacht!”. Se oggi a Natale questo commovente canto viene intonato in ogni parte del mondo, lo si deve anche a questi gruppi canori.

La storia di queste due famiglie di cantanti e del loro legame con il canto di Natale più famoso del mondo ebbe inizio grazie al costruttore di organi Carl Mauracher di Fügen. Si racconta che negli anni 1824/25 Mauracher fosse impegnato alla costruzione di un nuovo organo per la chiesa di S. Nikola a Oberndorf presso Salisburgo, e che fu lui a far conoscere il nostro canto di Natale nel suo paese, nella valle Zillertal. Qui il canto si diffuse rapidamente e veniva cantato spesso nelle occasioni natalizie.

I fratelli Strasser cantano “Stille Nacht!” in Germania

È documentato che il primo gruppo canoro a introdurre nel proprio repertorio il famoso canto natalizio fu quello dei fratelli Strasser. La loro famiglia era originaria di Laimach presso Hippach. Il padre, Lorenz Strasser, era agricoltore, merciaio e commerciante di guanti. Viveva con i suoi figli in una casa esistente ancor oggi: la “Strasserhäusl”. Strasser era un mercante ambulante, e durante i mesi invernali raggiungeva con la sua merce i più importanti mercati tedeschi, come quelli di Lipsia e di Berlino. Lo accompagnavano i figli dotati di talento per il bel canto: Anna (nata nel 1802), Josef (detto “Peppi”, nato nel 1807), Amalie (nata nel 1809), Caroline (nata nel 1813) e Alexander (nato nel 1794, ma prematuramente scomparso nel 1831). Per attirare la clientela, indossavano vestiti tradizionali tirolesi e cantavano i loro canti popolari. Secondo la tradizione, gli Strasser furono i primi a cantare “Stille Nacht! Heilige Nacht!” a Lipsia, nel 1831, al mercatino di Natale e anche alla messa di Natale alla corte del re di Sassonia, nel castello di Pleissenburg.

Grande successo del canto “Stille Nacht! Heilige Nacht!” a Lipsia nel 1832

Nel dicembre 1832, un annuncio sul quotidiano “Leipziger Tageblatt” presentava un concerto dei fratelli Strasser all’Hotel de Bologne. È documentato che in questo concerto, oltre a diversi canti tirolesi, venne eseguito anche il canto natalizio “Stille Nacht! Heilige Nacht!”. L’editore August Robert Friese di Dresda pubblicò (presumibilmente nel 1833) l’opuscolo “Vier ächten Tyroler Lieder” (Quattro autentici canti tirolesi), nel quale il famoso “Stille Nacht! Heilige Nacht!” è il canto numero quattro.

A questa pubblicazione fecero seguito altre edizioni a stampa di “Stille Nacht! Heilige Nacht!” in Germania. E anche se il canto è incontestabilmente di origine salisburghese, per lungo tempo fu considerato un canto popolare del Tirolo o della Zillertal. L’errore è dovuto al fatto che i fratelli Strasser modificarono e adattarono la melodia originaria secondo il proprio gusto. Fu così che il semplice canto sacro si trasformò in canto popolare e divenne famoso in tutto il mondo attraverso la stampa e anche tramite altri gruppi canori, in gran parte tirolesi.

La tournée dei fratelli Strasser

Dopo il grande successo di Lipsia, i fratelli Strasser viaggiarono come gruppo canoro itinerante attraverso la Germania, esibendosi in numerosi concerti anche a Dresda, Berlino e Königsberg (l’odierna Kaliningrad). La loro commovente interpretazione del classico canto di Natale ispirò altri musicisti: il coro del Duomo di Berlino introdusse il canto nel proprio repertorio dopo un’esibizione della famiglia Strasser. Il re Federico Guglielmo IV di Prussia lo scelse come uno dei suoi canti preferiti. Dopo la morte prematura di Amelia Strasser, nel 1835, i fratelli Strasser non si esibirono più in pubblico, ma il canto natalizio proseguì il suo viaggio intorno al mondo.

Il primo gruppo canoro Rainer mise le basi del grande successo

Nel 1839 un altro abitante della valle Zillertal partì per portare nel mondo la musica popolare: Ludwig Rainer di Fügen. Alla giovane età di 18 anni, voleva conquistare l’America con il suo quartetto familiare, divenuto poi famoso come “The Rainer Family”.

Ludwig Rainer era nato nel 1821 da una famosa famiglia di cantanti che aveva già riscosso grandi successi come gruppo canoro itinerante: gli “Ur-Rainer” (primi Rainer). Dal 1824 al 1839 si erano esibiti insieme. Inizialmente il gruppo era composto da quattro membri: i fratelli Maria (nata nel 1788), Felix (nato nel 1792), Franz (nato nel 1794) e Joseph (nato nel 1800). Più tardi a essi si unì anche il fratello Anton. Si racconta che il gruppo familiare nacque in seguito a un’esibizione degli “Ur-Rainer” al castello di Fügen per l’imperatore d’Austria Francesco I e lo zar di Russia Alessandro I. Lo zar fu così impressionato dal loro talento da invitarli a San Pietroburgo. Quel viaggio non ebbe mai luogo, ma i fratelli Rainer ottennero lettere di presentazione grazie alle quali poterono viaggiare in tutta l’Europa ed esibirsi nelle corti di principi e re. Nel 1827 gli “Ur-Rainer”si spinsero persino in Gran Bretagna, dove riscossero un grande successo: il virtuoso del pianoforte Ignaz Moscheles tradusse in inglese i canti più rinomati e li pubblicò con il titolo “Tyrolean Melodies”. Il re Giorgio IV invitò più volte i Rainer a eseguire concerti alla sua corte. Gli artisti della Zillertal ebbero modo di conoscere anche la futura regina Vittoria, e per le celebrazioni della sua incoronazione, nel 1838, si recarono nuovamente in Gran Bretagna. La loro ultima esibizione pubblica avvenne nel 1839.

Ludwig Rainer raccoglie l’eredità degli “Ur-Rainer”

Per potersi riallacciare al grande successo della prima generazione, il gruppo raccolto intorno a Ludwig Rainer venne sottoposto persino a un “casting” professionale. Insieme a lui partirono in tournée la cugina Helene Rainer, Margarethe Sprenger e Simon Holaus.

Nel 1839 s’imbarcarono per un viaggio in America che durò fino al 1843, da Boston a New York e da St. Louis a Philadelphia. Probabilmente il canto “Stille Nacht! Heilige Nacht!” venne eseguito per la prima volta in America nella notte di Natale dell’anno 1839 a New York, quando si esibirono in concerto presso l’Hamilton Monument.

Se la prima generazione dei Rainer viaggiava ancora tramite lettere di presentazione, la “Rainer-Family” si era ormai organizzata in modo professionale. Dopo il successo dei primi concerti itineranti, durante i quali i membri del gruppo venivano talvolta sostituiti, Ludwig Rainer continuò a viaggiare attraverso l’Europa come cantante nazionale tirolese. Con gruppi diversi egli si esibì fra l’altro anche a Parigi, nelle città della Germania settentrionale, in Turchia e anche a San Pietroburgo. Al suo ritorno in Tirolo, Ludwig Rainer costruì sul lago Achensee un hotel, il Seehof, in cui veniva ancora coltivato il patrimonio canoro tirolese. Rainer morì nel 1893.

Questo sito fa uso di cookie per facilitare l’utilizzo dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web, Lei dà il Suo consenso all’utilizzo dei cookie.