Intorno al canto Stille Nacht

Fiabesco Natale

Tra i monti delle Alpi, quando le notti sono lunghe e le giornate corte, nell’aria si avverte una tensione carica di gioiosa speranza: si avvicina la festa del Natale! Oltre a illuminare di gioia gli occhi dei bambini, l’Avvento annuncia la rinascita della luce e della speranza. C’è musica nell’aria e cresce l’emozione per l’imminente nascita di Gesù Bambino.

Dal 1 al 24 dicembre, ogni giorno si apre una delle porticine del calendario d’Avvento, e l’attesa si fa più breve. I biscotti natalizi e il pandolce “Kletzenbrot” sono già stati sfornati, accese le candele sulle corone d’Avvento, mentre si canta e si narrano storie. L’Avvento è tempo di festa ma anche di meditazione: gli amici e le famiglie intensificano la loro vicinanza. Insieme si parte per assistere ai cortei delle maschere Krampus e Perchten, ai concerti d’Avvento e a visitare i suggestivi mercatini di Natale. Si scrivono le lettere a Gesù bambino e s’incartano i regali di nascosto, senza far rumore.

Nel paese del canto Stille Nacht le antiche tradizioni vengono rispettate ancor oggi. Sopravvissute a tante generazioni, nelle valli e nei piccoli paesi vengono ancora tramandate ai figli: per esempio il taglio dei rami di ciliegio il 4 dicembre o la purificazione degli ambienti con il fumo nelle “Raunächten”, le notti tra Natale e l’Epifania. È un periodo magico che si vorrebbe trascorrere con tranquillità e intensità, nonostante la fretta e la confusione.

Secondo la tradizione, nel Salisburghese, in Tirolo e in Alta Austria il canto di Natale “Stille Nacht! Heilige Nacht!” si canta solo il 24 dicembre. È un canto riservato a questa serata speciale, che viene annunciato dalla campanella e si conclude andando insieme alla Messa di Natale.

Durante l’Avvento e nelle festività natalizie, si attribuisce molta importanza al mangiar bene. Abbiamo selezionato le ricette tradizionali più apprezzate nei tre Länder austriaci per le feste di Natale. Sono dei classici natalizi e probabilmente qualcuno di essi, o una ricetta simile, veniva preparato e servito in tavola ai tempi di Mohr e Gruber.

Qualche suggerimento per il canto “Stille Nacht”!

Questo sito fa uso di cookie per facilitare l’utilizzo dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web, Lei dà il Suo consenso all’utilizzo dei cookie.