Franz Xaver Gruber (1787 – 1863)

Maestro elementare, musicista e compositore di “Stille Nacht! Heilige Nacht!”

Originario dell'Innviertel in Alta Austria, Franz Xaver Gruber compose la melodia di “Stille Nacht! Heilige Nacht!” nel pomeriggio del 24 dicembre 1818, nella sua modesta abitazione di Arnsdorf, dove era maestro elementare. Il suo amico Joseph Mohr, prete ausiliario della vicina Oberndorf, gli aveva consegnato una poesia con la preghiera di musicarla. La sera dello stesso giorno, dopo la Messa di Natale, i due amici la cantarono per la prima volta con il solo accompagnamento della chitarra di Mohr. Franz Xaver Gruber visse solo gli inizi della popolarità della sua melodia natalizia, ma i suoi discendenti poterono apprezzare il grande successo mondiale di “Stille Nacht! Heilige Nacht!”.

Infanzia e anni di scuola in Alta Austria

Conrad Xaver Gruber nacque il 25 novembre 1787 in condizioni di povertà. Nella sua casa al numero 9 di Unterweizburg, nel comune di Hochburg-Ach nell’Innviertel, oltre ai genitori Josef e Anna vivevano già altri quattro figli. Il piccolo Conrad era il quinto e dopo qualche tempo ne arrivò un sesto. Solo nel 1779, in seguito alla Guerra di Successione Bavarese, la regione era passata al “territorio al di là dell’Enns” e quindi all’Austria. Le condizioni economiche erano difficili e i piccoli contadini si guadagnavano il pane come tessitori a domicilio. Franz Xaver Gruber, che secondo una consuetudine dell’epoca aveva preso il nome del proprio padrino di battesimo Franz, dovette inizialmente imparare il lavoro del padre. Ma già da bambino amava la musica più di qualsiasi altra cosa.

Una passione innata per la musica

Andreas Peterlechner, maestro di scuola di Gruber, sostenne questa predisposizione e gli impartì gratuitamente lezioni di musica, che tuttavia il padre impedì con vigore. Dopo alcuni anni di lezioni segrete di organo, a 11 anni Franz ricevette il suo primo strumento musicale. Dal 1805 poté intraprendere anche la tanto desiderata istruzione da insegnante. Inizialmente il giovane perfezionò le proprie competenze musicali presso l’organista parrocchiale Georg Hartdobler a Burghausen, località sull’altra riva del Salzach, in territorio bavarese e quindi all’estero. Erano anni oscurati dalle guerre napoleoniche, tempi pericolosi con le forze di occupazione alle porte di casa. Gruber portò a termine la propria formazione da maestro di scuola elementare a Ried im Innkreis e qui nel 1806 diede gli esami. L’anno obbligatorio di praticantato Gruber lo svolse come assistente presso il suo mentore e insegnante Peterlechner a Hochburg-Ach.

Maestro elementare, sacrestano e organista ad Arnsdorf e Oberndorf

Nel 1807 il ventenne Franz Xaver Gruber ebbe il suo primo posto di insegnante, sacrestano e organista ad Arnsdorf, dopo aver ripetuto tutti gli esami a Salisburgo, dove vigevano altre regole. Nello stesso anno sposò Maria Elisabeth Engelsberger, di 13 anni più vecchia di lui e vedova del suo predecessore: era una condizione posta dal comune e una consuetudine diffusa a quel tempo per poter ottenere l’appartamento del sacrestano. Dalla moglie Gruber ebbe due figli, che morirono prematuramente. Per migliorare la propria situazione finanziaria e con la speranza di ottenere poi il posto di insegnante a Oberndorf, nel 1816 assunse anche l’incarico di organista e direttore del coro presso la chiesa di St.Nikola a Oberndorf, che distava solo quattro chilometri.

Una melodia per la Messa di Natale del 1818

Franz Xaver Gruber era un ottimo maestro di scuola, ma la sua più grande passione era la musica, che riusciva a consolarlo anche nei momenti più difficili della vita: dei suoi dodici figli biologici, solo quattro raggiunsero l’età adulta, e dovette seppellire due mogli. L’amore per la musica lo legò dal 1817 anche al nuovo parroco ausiliario di Oberndorf: Joseph Mohr, appassionato cantore e chitarrista. Nel Natale 1818, Franz Xaver Gruber musicò la poesia di sei strofe “Stille Nacht! Heilige Nacht!”, che Joseph Mohr gli aveva consegnato. Il parroco e il maestro di scuola la cantarono insieme dopo la Messa di Natale nella chiesa di St. Nikola a Oberndorf, e Mohr l’accompagnò con la chitarra. Dopo questa prima esecuzione, Franz Xaver Gruber scrisse anche un arrangiamento del suo canto per organo, ma non gli attribuì particolare importanza. La definì una “semplice composizione”.

I successi musicali ad Arnsdorf

Il culmine dell’opera di Gruber ad Arnsdorf coincise con il trecentenario del santuario “Maria im Mösl” nel 1820. La festa durò cinque giorni e attirò 20.000 visitatori. Ospiti d’alto rango come gli abati del monastero di Michaelbeuern e dell’abbazia di St. Peter a Salisburgo ascoltarono i concerti dell’orchestra diretta da Gruber.

Dopo la morte della sua prima moglie, nel 1825 Gruber sposò la sua ex scolara Maria Breitfuss. Dal matrimonio nacquero dieci bambini, di cui solo quattro raggiunsero l’età adulta: Franz Xaver, Elisabeth, Amalie e Felix. Gruber non riuscì a ottenere il trasferimento a Oberndorf, e ci furono anche dissapori con il suo provveditore. Nel 1829 si trasferì come maestro e sacrestano a Berndorf presso Salisburgo, un comune che attribuiva valore alla buona musica ecclesiastica.

Una vita per la musica a Hallein

Il più grande desiderio di Gruber di concentrarsi maggiormente sulla musica fu esaudito nel 1835, quando venne nominato direttore di coro, corista e organista della parrocchiale di Hallein. A quel tempo Hallein era il secondo centro urbano della regione e contava circa 3.500 abitanti. Pieno di slancio Gruber si dedicò alla formazione di cantori e musicisti per il coro ecclesiale. Componeva e partecipava a molti eventi musicali anche fuori da Hallein. Nel 1841 la seconda moglie morì. Il suo terzo matrimonio fu celebrato l’anno seguente con Katharina Rieser di Böckstein, amica della sua seconda moglie e vedova del calzolaio Wimmer. I figli di seconde nozze di Gruber seguirono le orme musicali del padre: il maggiore, Franz Xaver (1826-1871), fondò nel 1847 un’associazione canora e nel 1849 il coro “Halleiner Liedertafel” ancora oggi esistente. Il secondogenito Felix (1840-1884) successe al padre nella direzione del coro di Hallein. Franz Xaver Gruber morì di vecchiaia nel 1863 a Hallein.

Un’amicizia per tutta la vita

Dopo i loro anni insieme a Oberndorf, il poeta e il compositore di “Stille Nacht! Heilige Nacht!“ restarono legati dall’amicizia per tutta la vita: da Wagrain Joseph Mohr si recò più volte a Hallein per fare visita all’amico Gruber. Contrariamente a Mohr, che morì prematuramente nel 1848, Gruber riuscì a godere i primi successi del canto natalizio in Germania. Nel 1854 nel suo scritto “Authentische Veranlassung” (Autentica disposizione) rettificò diversi errori, specificando che il canto non era stato composto da Michael Haydn e che il brano natalizio non era originario della valle Zillertal, in Tirolo, ma che era nato a Oberndorf, nel Salisburghese.

Questo sito fa uso di cookie per facilitare l’utilizzo dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web, Lei dà il Suo consenso all’utilizzo dei cookie.