Esperienze invernali intorno al canto Stille Nacht

Felicità in veste invernale nella terra del canto Stille Nacht

In Alta Austria, in Tirolo e nel Salisburghese, i tre Länder austriaci del canto Stille Nacht, per tutto l’anno si può viaggiare sulle tracce del famoso canto di Natale. Ma nella stagione invernale questo viaggio è particolarmente romantico e suggestivo: le montagne sono coperte di neve e il freddo disegna fiori di ghiaccio sulle finestre delle antiche case, che oggi ospitano i musei Stille Nacht. Qui si può ancora immaginare la figura di padre Joseph Mohr che si affretta verso la chiesa nella sua lunga tonaca nera. E ancora si vedono le nuvolette di vapore che si formavano davanti ai nasi arrossati di chi intonava il canto “Stille Nacht! Heilige Nacht!”.

A un viaggio invernale sulle tracce del canto natalizio più famoso del mondo si possono abbinare altre divertenti attività: veloci discese in slitta, grandiose giornate di sport invernali sulle piste da sci o momenti rilassanti nelle calde acque dei bagni termali. L’offerta turistica intorno ai paesi del canto Stille Nacht è vastissima e molto varia.

Tirolo

la zona turistica del lago Achensee è fra le migliori aree per lo sci di fondo in Tirolo, grazie a una rete di piste da fondo che si estende per 200 chilometri.

  • Pista da fondo classiche e a traccia skating collegano Maurach con Pertisau, Achenkirch e le ben innevate valli nel gruppo del Karwendel. Un’area ideale per soddisfare le esigenze dei principianti e anche dei fondisti più ambiziosi.
  • Quattro zone sciistiche con circa 30 impianti di risalita assicurano spensierati momenti di divertimento sulle piste per tutta la famiglia.
  • Chi preferisce attività invernali più tranquille e silenziose, ha a disposizione una rete di sentieri sgombrati dalla neve che si estende per 150 chilometri. Oppure può partire per una romantica escursione con le ciaspole in compagnia di una guida esperta.
  • La zona turistica del lago Achensee si è meritata il marchio di qualità controllata “Family Tirol Dörfern” (villaggi tirolesi per famiglie)

Oltre 500 km chilometri di piste ben curate fanno della Zillertal un paradiso degli sport invernali rinomato a livello internazionale. A Fügen e Hippach (Mayrhofen), paesi di Stille Nacht, chi vuole gustare l’inverno fino in fondo si trova perfettamente a proprio agio: sulle piste da sci o fuori, nei meravigliosi rifugi o durante fantastiche serate di après-ski.

  • A Mayrhofen si trova uno dei comprensori sciistici più grandi e più vari d’Austria: l’Actionberg Penken con le zone sciistiche Finkenberg, Rastkogel e Eggalm. Una delle attrazioni più temute è la pista Harakiri, che con una pendenza del 78% è la più ripida in Austria. Per gli amanti dello snowboard e del freeski c’è il Penken Park che in otto aree presenta un’offerta tra le più complete per ogni livello di abilità. Una zona sciistica ideale per principianti, famiglie e sciatori poco allenati è quella del monte Geniesserberg Ahorn.
  • A Fügen la zona sciistica familiare Spieljoch con 20 chilometri di piste è una delle migliori tra quelle a misura di famiglia. La vicina zona sciistica Hochfügen-Hochzillertal offre oltre 89 chilometri di piste. Una visita alle terme Zillertal Erlebnistherme completa perfettamente ogni giornata di sport invernali.
  • La zona sciistica Hintertuxer Gletscher nella valle Zillertal è una delle cinque zone sciistiche su ghiacciaio esistenti in Tirolo, ed è l’unica in Austria a garantire lo sci per tutto l’anno.
  • Chi vuole gustare l’inverno dolcemente a contatto diretto con la natura, trova ciò che cerca nella Zillertal, per esempio con discese in slittino, escursioni con le racchette da neve o una romantica gita in carrozza

Alta Austria

La città di Steyr, in Alta Austria, è la porta del Parco Nazionale Alpi Calcarei, un grandioso scenario racchiuso fra le valli dei fiumi Enns e Steyr.

  • Agli amanti della natura, il parco nazionale offre la possibilità di scoprire il selvaggio ambiente del bosco in veste invernale, magari nel mese di novembre, quando i camosci vanno in amore e si lanciano in corse spericolate.
  • Incontri sorprendenti con i timidi animali selvatici si possono vivere facendo un’escursione per portare foraggio a cervi e caprioli.
  • Un’escursione con le ciaspole nel Parco Nazionale ammantato di neve è un’esperienza speciale per tutta la famiglia: anche se la natura sembra dormire, la realtà è ben diversa. Una piccola traccia d’animale nella neve risveglia la curiosità e l’interesse di grandi e piccini.

L’area dell’Obere Innviertel promette tranquillità e distensione. Un’atmosfera misteriosa e quasi surreale regna d’inverno sulla palude Ibmer Moor, la zona umida più estesa d’Austria.

  • Nei dintorni di Hochburg-Ach, paese natale di Franz Xaver Gruber, si possono fare belle passeggiate ed escursioni invernali.
  • Nell’Innviertel si conosce bene il valore della pace, della distensione e del relax. E dalle profondità della terra qui scaturiscono tesori di benessere, come ad esempio le calde sorgenti delle Terme Geinberg con piscine d’acqua termale, sauna e trattamenti orientali ispirati alle mille e una notte.
  • Quando si tratta di coccolare il corpo e potenziare il sistema immunitario, una deviazione a Schärding am Inn è assolutamente consigliata. La Casa di cura dei Fratelli della Carità (Kurhaus der Barmherzigen Brüder) nelle sue offerte terapeutiche unisce la medicina naturale europea di Sebastian Kneipp con le conoscenze della medicina orientale Ayurveda e della medicina tradizionale cinese.
  • Durante la stagione fredda, si assapora una squisita specialità dell’Innviertel: i canederli “Innviertler Knödel” ripieni di speck, carne o ciccioli, serviti insieme ai crauti. Si tratta di un classico piatto invernale, superato forse solo dall’originale canederlo “Innviertler Surspeckknödel”, che contiene un particolare speck piuttosto bianco: il “Surspeck”, stagionato nel sale in grandi mastelle di legno, dalle quali prende anche il nome di “Kübelspeck”.

La straordinaria combinazione di laghi e monti dona un fascino speciale alla regione del Salzkammergut.

  • Ci sono tante occasioni per gustare anche d’inverno la magia di questo paesaggio: passeggiate invernali intorno ai laghi del Salzkammergut, sci di fondo nelle vallate a quote più elevate, divertenti discese in slittino su apposite piste, alcune delle quali sono dotate d’impianto d’illuminazione per discese notturne. Le racchette da neve consentono di andare alla scoperta delle montagne fin sull’altopiano del Dachstein, con vista sul monte più alto d’Austria. E naturalmente non manca lo sci da discesa: dal Dachstein West intorno a Gosau, il comprensorio sciistico più grande dell’Alta Austria, fino alle più raccolte zone sciistiche familiari del Feuerkogel sul lago Traunsee e del Kasberg a Grünau im Almtal. Gli sportivi che iniziano a sciare dove la pista finisce, si ritrovano alla Freesports Arena Dachstein Krippenstein di Obertraun.
  • Tra gli sport invernali, la passione segreta degli abitanti dell’Alta Austria si gioca tutta sui laghi ghiacciati, tra pattinaggio e curling su ghiaccio.
  • Alla fine ci si riscalda tutti alle terme. L’acqua salata di Bad Ischl rimette in forma per la prossima giornata sulla neve.

Salisburghese

Circa 100 chilometri a sud della città di Mozart, la zona turistica del Lungau Salisburghese offre condizioni ideali per i patiti delle piste e gli amanti dell’inverno. Mariapfarr, paese di Stille Nacht, è tra le località più soleggiate d’Austria.

  • Grazie al suo ottimo innevamento, nel Lungau il divertimento è garantito su 150 chilometri di piste fino a primavera inoltrata, con le zone sciistiche di Katschberg-Aineck, Grosseck-Speiereck e Fanningberg. Pendii in neve fresca, discese varie e ampie, e una splendida vista sulle montagne regalano momenti di pura felicità sulla neve. Moderni impianti di risalita e rifugi accoglienti completano l’offerta per l’inverno in montagna.
  • Il Lungau offre tante altre occasioni tra cui sci alpinismo, sci di fondo ed escursioni invernali nella pura e trasparente aria di montagna. Chi cerca esperienze romantiche può fare una gita in slitta a cavalli con sosta ristoratrice in un caratteristico rifugio alpino.

Wagrain, paese di Stille Nacht, è una delle otto stazioni di sport invernali del Mondo Sportivo SalisburgheseSalzburger Sportwelt” (Flachau, Wagrain-Kleinarl, St. Johann-Alpendorf, Radstadt, Altenmarkt-Zauchensee, Eben e Filzmoos) che insieme costituiscono il cuore di Ski amadé, il consorzio sciistico più grande d’Austria con ben 760 chilometri di piste, 270 modernissimi impianti di risalita, 25 scuole di sci e snowboard e oltre 120 rifugi.

  • Oltre all’assoluta garanzia di neve e alla massima competenza nella preparazione delle piste, il Mondo Sportivo Salisburghese tiene in massima considerazione la sicurezza, l’assistenza, il comfort, l’accoglienza per le famiglie e la gastronomia.
  • L’area divertimenti del monte Wagraini’s Grafenberg è una grande attrazione per i giovani amanti degli sport invernali. Sempre sul Grafenberg si trova la nuova SOKO Funslope con circa 30 elementi.
  • Il parco acquatico Erlebnis-Therme Amadé di St. Johann im Pongau offre movimento, distensione, divertimento e relax al tempo stesso.

I vicini paesi di Hintersee e Faistenau, nella zona turistica del lago Fuschlsee, sono fra i comuni meglio innevati di tutto il Salisburghese. Qui si ritrovano soprattutto gli appassionati di sci nordico.

  • Faistenau, paese dello sci di fondo, non è lontano da Salisburgo e offre 54 anelli di fondo in stile classico e skating, sempre ben curati. Esistono anche due piste con impianto d’innevamento e una pista di fondo con impianto d’illuminazione. Inoltre qui ci si può cimentare con uno sport di tendenza: il biathlon.
  • Nella zona turistica del lago Fuschlsee non manca una varia offerta di sport invernali come lo sci da discesa, lo sci alpinismo, il curling sul ghiaccio, il pattinaggio su ghiaccio e le escursioni con le ciaspole.
  • Il 1° sentiero didattico di sci alpinismo a Tiefbrunnau è dedicato ai principianti che hanno voglia di affrontare l’ambiente alpino invernale per la prima volta, ma anche agli esperti che desiderano verificare o approfondire le proprie conoscenze. In alcune date sono previste gite sci alpinistiche guidate.
  • Dopo l’attività sportiva all’aria fresca dell’inverno in montagna, chi sente il bisogno di riscaldarsi può tuffarsi nelle oasi wellness e nelle day-spa degli hotel della zona, oppure nell’acqua dei bagni Fuschlseebad.

Situato tra Salisburgo e il Dachstein, il Tennengau è la patria Marcel Hirscher, attualmente il miglior sciatore del mondo, ed è un vero paradiso per gli amanti degli sport invernali: 240 chilometri di piste offrono qui un’infinita varietà di discese per famiglie e sciatori esperti. Un vero paradiso anche per fondisti e sci alpinisti. Il capoluogo del Tennengau è Hallein, paese di Stille Nacht.

  • La zona sciistica Dachstein West con le località di Annaberg, Russbach e Gosau, ha ottenuto diversi riconoscimenti per la sua preparazione nell’accoglienza alle famiglie.
  • Un perfetto divertimento sugli sci anche per principianti e sciatori poco allenati è garantito dalle piste di Abtenau e St. Martin im Lammertal, dalla zona sciistica di Gaissau Hintersee e dagli impianti Zinken sul Dürrnberg presso Hallein.
  • L’Aqua Salza a Golling apre nuovi orizzonti per il corpo e l’anima. Perfetti momenti di tempo libero sono garantiti da una combinazione tra parco acquatico per famiglie, con grande scivolo acquatico e canale a corrente, e vasto paradiso della sauna con area beauty e giardino del benessere.

Il Flachgau Salisburghese e la città di Salisburgo durante i mesi invernali consentono di combinare perfettamente il piacere della cultura con quello della natura.

  • Con circa 000 eventi all’anno, la città di Mozart offre un programma culturale completo e ad altissimo livello. La Settimana Internazionale di Mozart, che dal 2019 sarà affidata alla direzione artistica del famoso tenore Rolando Villazón, in gennaio apre il carosello delle manifestazioni.
  • Salisburgo ospita 20 musei che nascondono tesori barocchi, svelano i fenomeni della natura e illustrano le particolarità tipiche della città e della sua regione. Ogni anno, sono circa 6,4 milioni i visitatori che rimangono affascinati dall’incredibile offerta di mostre ed eventi. Con una superficie espositiva di 15.000 m², il “DomQuartier Salzburg”, gioiello dell’epoca barocca, arricchisce il paesaggio museale di Salisburgo da maggio 2014.
  • Dal 1997 il centro storico di Salisburgo è patrimonio culturale mondiale UNESCO. Da qui si può partire per meravigliose passeggiate invernali sul colle Mönchsberg, sul Kapuzinerberg, lungo il fiume Salzach o al castello di Hellbrunn.

 

Articoli correlati

Corona d'avvento di rami d'abete con 4 candele rosse appesa a una parete di legno grezzo dal colore dorato

Intorno al canto Stille Nacht

Fiabesco Natale

Leggi altro

I luoghi di Stille Nacht

Strettamente legati al canto natalizio

Leggi altro

Schützengraben, Friede, Weihnachten, Fussball

Un canto di pace

“Stille Nacht! Heilige Nacht!”: un messaggio di pace

Leggi altro

200 anni di “Stille Nacht! Heilige Nacht!”

Sulle tracce del canto di Natale famoso in tutto il mondo

Leggi altro

Luci del Natale in Tirolo, lago Achensee

Il canto

Nasce un canto per l'intera umanità

Leggi altro

Una bambina suona il flauto davanti a 4 candele rosse accese

Il canto

Le sei strofe originali del canto

Leggi altro

Questo sito Web utilizza i cookie: puoi trovare ulteriori informazioni su questo e sui tuoi diritti come utente nel nostro Politica sulla riservatezza. Fai clic su "OK" per accettare i cookie e per visitare direttamente il nostro sito Web. Puoi revocare questo consenso in qualsiasi momento sulla pagina della nostra Informativa sulla privacy.

Politica sulla riservatezza